OFFERTA PER MANUTENZIONE CALDAIA GAS

IDRIKA effettua manutenzione e assistenza caldaie e centrali termiche.
In particolar modo eseguiamo:

  • Manutenzione e ripristino di vecchi impianti di riscaldamento;
  • Manutenzione caldaie murali;
  • Manutenzione caldaie a basamento;
  • Manutenzione caldaie premiscelate;
  • Manutenzione caldaie a condensazione;
  • Manutenzione radiatori autonomi tipo “Robur”.

Eseguiamo inoltre la manutenzione programmata e periodica delle caldaie, l’analisi dei fumi e l’analisi di combustione dei gas di scarico rilasciando un rapporto di controllo tecnico (rapporto controllo efficienza energetica TIPO 1 -Gruppi Termici -Mod.conforme allegato II -art.2- D.M 10 Febbraio 2014 -vecchio allegato g) con apposto il bollino della provincia di pertinenza.

PER AGEVOLARE I PROPRI CLIENTI IDRIKA SI IMPEGNA A CONSEGNARE IL RAPPORTO DI EFFICIENZA ENERGETICA COMPLETO  DI BOLLINO,  ALLA PROVINCIA PER CONTO DELL’UTENTE.

DAL 15 OTTOBRE 2014 OBBLIGATORIO NUOVO LIBRETTO DI IMPIANTO

Dal 15 ottobre sarà obbligatorio – per i proprietari di casa e gli amministratori di condominio – dotare gli impianti di climatizzazione (e quindi la caldaia, ma anche il condizionatore) di un nuovo libretto di impianto.

Il libretto deve essere compilato da un manutentore professionista.

Il vecchio libretto  non va buttato ma è consigliato conservarlo in quanto contiene tutto lo storico del nostro generatore.

Per saperne di più clicca qui.

PULIZIA E SANIFICAZIONE CONDIZIONATORI

Con l’arrivo della stagione calda è sempre meglio controllare l’efficienza dei condizionatori.

Un condizionatore in perfette condizioni vi permette di mantenere una temperatura adeguata e di risparmiare sull’energia elettrica. Inoltre una pulizia ed una manutenzione regolare prolungano la durata dell´apparecchio stesso.

La pulizia dovrebbe essere eseguita quando riprendete ad utilizzare l’apparecchio dopo un periodo prolungato di non utilizzo dello stesso.

I filtri dell’aria trattengono polveri e pollini, possono essere nido di microbi e quindi pericolosi per la salute e se sono troppo intasati possono diminuire la circolazione dell´aria ed aumentare la rumorosità dell´impianto di condizionamento.

Il servizio “Manutenzione condizionatori” comprende:

  • PULIZIA E SANIFICAZIONE DEI FILTRI DELL´ARIA;
  • PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA BATTERIA DI EVAPORAZIONE DELLE UNITÀ INTERNA;
  • PULIZIA E SANIFICAZIONE DELLA VASCA DI RACCOLTA DELL´ACQUA DI CONDENSA;
  • VERIFICA DEI PARAMETRI DI FUNZIONAMENTO DELLE APPARECCHIATURE;
  • VERIFICA DEL LIVELLO DI CARICA DEL GAS REFRIGERANTE;
  • VERIFICA DELL´INTEGRITÀ DELLE COMPONENTI STRUTTURALI DEL SISTEMA;
  • PULIZIA ESTERNA DELLA CARROZZERIA DELLE APPARECCHIATURE.

PULIZIA,  SANIFICAZIONE E DICHIARAZIONI CONDIZIONATORI

I Regolamenti CE impongono anche la certificazione delle aziende che svolgono le attività di installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di refrigerazione, di condizionamento d’aria e pompe di calore (Reg. CE n. 303/2008) e di impianti fissi di protezione antincendio ed est intori (Reg. CE n. 304/2008). 

La nostra azienda è Iscritta nel registro nazionale del ministero.

CERTIFICATO N. ICIM – CFA -000962-00

Senza-titolo-1 copia

Personale addetto all’installazione, manutenzione e riparazione apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati ad effetto serra.

  

DICHIARAZIONE ANNUALE EMISSIONI F-GAS

Come stabilito dall’art.16 del drp 43/2012 entro il 31 maggio di ogni anno gli operatori* delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calore, nonché dei sistemi fissi di protezione antincendio contenenti almeno 3 kg di gas fluorurati ad effetto serra devono presentare al ministero dell’ambiente tramite l’istituto ISPRA una dichiarazione concernente la quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati relativi all’anno precedente sulla base dei dati contenuti nel relativo registro di impianto.

SANZIONI PREVISTE :

Chiunque non ottempera entro il 31 maggio di ogni anno, agli obblighi di trasmissione delle informazioni, mediante l’apposita dichiarazione oppure trasmette tali dichiarazioni in modo incompleto, inesatto o in modo non conforme alle disposizioni di legge, è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da € 1.000,00 a € 10.000,00.

*L’operatore è identificato come il proprietario dell’apparecchiatura o dell’impianto qualora non abbiamo delegato ad una terza persona l’effettivo controllo sul funzionamento tecnico con contratto e delega

Nota esplicativa dichiarazione FGas 2014

La sanificazione delle parti d’impianto soggette a rischio sanitario viene eseguita con prodotti certificati.

L’intervento avviene previo appuntamento ed ha un costo fisso di:

€ 35.00 a unità interna

E’ escluso il costo di una eventuale ricarica.

Per richiedere il servizio, contattaci al numero 0571 464710.

Chiama subito per programmare l’intervento di un nostro tecnico direttamente a casa tua o per chiedere ulteriori informazioni.

Manutenzione caldaia: obbligatorio nuovo libretto d’impianto

Dal 15 ottobre sarà obbligatorio – per i proprietari di casa e gli amministratori di condominio – dotare gli impianti di climatizzazione (e quindi la caldaia, ma anche il condizionatore) di un nuovo libretto di impianto.

Il libretto deve essere compilato da un manutentore professionista.

Il vecchio libretto  non va buttato ma è consigliato conservarlo in quanto contiene tutto lo storico del nostro generatore.

IDRIKA effettua manutenzioni,  assistenza caldaie e centrali termiche.

Per saperne di più clicca qui.

Le agevolazioni fiscali per il risparmio energetico

La legge di stabilità 2014 (legge 27 dicembre 2013, n. 147) ha prorogato la detrazione fiscale per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici.

L’agevolazione è stata confermata nella misura del 65% per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014.

La detrazione è invece pari al 50% per le spese che saranno effettuate nel 2015.

Per gli interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali e per quelli che riguardano tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, la detrazione si applica nella misura del:

65% se la spesa è sostenuta nel periodo compreso tra il 6 giugno 2013 e il 30 giugno 2015

50% per le spese che saranno effettuate dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016.

Dal 1° gennaio 2016 (per i condomini dal 1° luglio 2016) l’agevolazione sarà invece sostituita con la detrazione fiscale (del 36%) prevista per le spese relative alle ristrutturazioni edilizie.

In cosa consiste:

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per: 

  • la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento;
  • il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi);
  • l’installazione di pannelli solari § la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Le detrazioni, da ripartire in dieci rate annuali di pari importo, sono riconosciute nelle seguenti misure:

  • 55% delle spese sostenute fino al 5 giugno 2013;
  • 65% delle spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 per interventi sulle singole unità  immobiliari dal 6 giugno 2013 al 30 giugno 2015, se l’intervento è effettuato sulle parti comuni degli edifici condominiali, o se riguarda tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio;
  • 50% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2015 per interventi sulle singole unità immobiliari dal 1° luglio 2015 al 30 giugno 2016 per interventi sulle parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio.

Indipendentemente dalla data di avvio degli interventi cui le spese si riferiscono, per l’applicazione dell’aliquota corretta (55, 65 o 50%) occorre far riferimento:

  • alla data dell’effettivo pagamento (criterio di cassa) per le persone fisiche, gli esercenti arti e professioni e gli enti non commerciali. Per esempio, se un intervento è iniziato nel mese di marzo 2013 e sono stati effettuati tre pagamenti, a marzo, maggio e luglio del 2013, per i primi due si potrà usufruire dell’aliquota del 55%, per il terzo quella più elevata del 65%
  • alla data di ultimazione della prestazione, indipendentemente dalla data dei pagamenti, per le imprese individuali, le società e gli enti commerciali (criterio di competenza).

Chi può usufruirne:

Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti residenti e non residenti, anche se titolari di reddito d’impresa, che possiedono, a qualsiasi titolo, l’immobile oggetto di intervento.

In particolare, sono ammessi all’agevolazione:

  • le persone fisiche, compresi gli esercenti arti e professioni;
  • i contribuenti che conseguono reddito d’impresa (persone fisiche, società di persone, società di capitali);
  • le associazioni tra professionisti gli enti pubblici e privati che non svolgono attività commerciale.

GLI INTERVENTI INTERESSATI

Riqualificazione energetica di edifici esistenti

Rientrano in questa tipologia i lavori che permettono il raggiungimento di un indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale non superiore ai valori definiti dal decreto del Ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008 Allegato A.

Installazione di pannelli solari

Per interventi di installazione di pannelli solari si intende l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università.

Sostituzione di impianti di climatizzazione invernale

Per lavori di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale si intende la sostituzione, integrale o parziale, di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione.

Riguardo alle valvole termostatiche per le caldaie a condensazione, il D.M. 19.02.2007 e s.m.i. all´art. 9, comma 1, lettera b) stabilisce che vanno installate, ove tecnicamente compatibile, valvole termostatiche a bassa inerzia termica (o altra regolazione di tipo modulante agente sulla portata) su tutti i corpi scaldanti ad esclusione degli impianti di climatizzazione invernale progettati e realizzati con temperature medie del fluido termovettore inferiori a 45 °C.

IVA PER LA SOSTITUZIONE DI CALDAIE

Si ricorda che, in generale, per la sostituzione della caldaia si applica il regime agevolato al  10%.

(Il riferimento normativo all´IVA agevolata 10% è contenuto nel D.M. 29 dicembre 1999, e ribadito nella Circolare ministeriale del 7 aprile 2000, n.71/E al punto 4).

QUINDI, LA RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI UN EDIFICIO  COMPORTA:

  • Aumento del valore dell’edificio;
  • Diminuzione dei consumi gas;
  • Diminuzione dell´emissione di gas scarico (co2 ed nox).